Menu

Home Storia Commodore Commodore PET Commodore VIC-20 Commodore MAX Machine Commodore 64 Commodore 16 Commodore 128 Commodore 65 Amiga 500 Amiga 600 Amiga 1200 Riparazioni C64 Datassette Manutenzione Taratura Azimuth Datassette Riparazioni Amiga 500 Formattare Floppy Disk 720 Kb Alimentatore ATX per Amiga 500 Sostituire Floppy Drive Amiga con Floppy Drive PC Creare Cassette per CBM64-128, Vic20 e CBM16 Trasferire File PC-Amiga (Amiga Explorer) Trasferire file PC-Amiga (ADF Sender Terminal) Visualizzare Immagini e Foto PC-C64 Visualizzare Immagini e Foto PC-Amiga Costruire Cavo Seriale Null-Modem Cavo Video Scart C64, C128, Vic20 Adattatore Joystick C64/C16 Restauro estetico Emulatori Adattatori Emulatori Online Commodore SD2IEC BASIC Collezionare Commodore Retrogaming Altri Computer Vintage Giochi Non Ufficiali

SITI WEB DEDICATI AI NUOVI GIOCHI PER SISTEMI COMMODORE

Un archivio che raccoglie tantissime nuove realizzazioni per Commodore 64 è The C-64 Scene Database. Giochi, programmi, tracce audio, demo, tutto ciò che di nuovo è stato realizzato per il sistema ad 8 bit più famoso del mondo con i vari link per il download.

In questa pagina del sito Il Videogioco sono recensite le ultime novità in tema di nuovi videogiochi per Commodore 64. Le nuove uscite, gli sviluppatori, le tante novità, tante informazioni che ci fanno capire come lo sviluppo di videogiochi per Commodore 64 sia tutt'oggi fiorente.

Sul sito web Indie Retro News (in inglese) trovate tante novità riguardanti gli ultimi sviluppi per i nostri amati computer ad 8 e 16 bit. Dal menù potete selezionare il sistema al quale siete interessati e troverete tante informazioni sui nuovi sviluppi con foto e video.

bottom corner

giochi non ufficiali

NUOVI VIDEOGIOCHI (NON UFFICIALI)

In questa pagina vogliamo mettere in evidenza alcuni dei giochi non ufficiali sviluppati per i vari sistemi (Commodore 64, Vic20, Amiga, ZX Spectrum) che sono meritevoli di nota. Lo sviluppo per questi computer ad 8 e 16 bit non si è mai fermato. E oggi a distanza di decenni sono molti gli sviluppatori che continuano a realizzare dei veri e propri capolavori riuscendo a sfruttare a pieno le caratteristiche hardware di queste macchine.

GIOCHI PER COMMODORE 64, VIC 20 e AMIGA 500

Dopo quasi trent'anni dal fallimento della Commodore Business Machines, ci sono oggi team di sviluppatori che per passione continuano a realizzare nuovi giochi o migliorare ed aggiornare alcuni titoli classici già esistenti. Oltre alla realizzazione di nuove periferiche e componenti hardware per tutti i computer Commodore (e non solo), oggi si continuano a sviluppare videogiochi (non ufficiali naturalmente) per tutti quei computer ad 8 e 16 bit che fanno parte della storia informatica e che appartengono, come già detto in altre occasioni, ad un'epoca irripetibile. Perché sviluppare oggi giochi per computer di trenta anni fa? La risposta a questa domanda è semplice e si può riassumere in due parole chiave: passione e nostalgia. Ma quello che più stupisce e che non può che renderci felici, è il fatto che molti sviluppatori di oggi non sono solo nostalgici che hanno vissuto l'era degli 8 bit da ragazzini. Ma ci sono molti giovani, che non erano nemmeno nati quando Commodore era già fallita.

Come tutti sappiamo, molti giochi sviluppati all'epoca non sfruttavano a pieno le risorse hardware delle macchine per le quali erano stati programmati. Quanta attesa per conversioni da coin-op e quanta delusione nel constatare che il risultato non era altro che un "tentativo" mal riuscito, di imitare quel titolo da sala giochi che di uguale aveva solo il nome. In altre occasioni invece si poteva avere il gusto di giocare a titoli ben riusciti e che sfruttavano a pieno l'hardware della macchina. Giochi nuovi o conversioni da coin-op, che valevano veramente il prezzo dell'acquisto, regalandoci tante ore ed ore di divertimento.

Ciò che molti sviluppatori stanno cercando di fare oggi, e visti i risultati lo stanno facendo in modo egregio, è di sfruttare al massimo le potenzialità del computer per il quale vengono programmati. Parliamo quindi di miglioramenti grafici di titoli classici che già erano di alto livello, e di nuovi giochi "cloni" di videogiochi che al tempo non potevano esistere, in quanto non ancora inventati o semplicemente appartenenti per diritto ad altre macchine da gioco (console). In questa pagina ne citiamo alcuni che potete scaricare e provare su emulatore o nel vostro vero Commodore. Si tratta di giochi sviluppati per Commodore 64, Commodore VIC-20 e Amiga 500.

Ghostn'n Goblins Arcade 2015 per Commodore 64/128

Un primo esempio è Ghostn'n Goblins Arcade 2015, sviluppato dal team Nostalgia, reso disponibile nel 2015 e che potete scaricare nel formato PRG da questa pagina del sito ufficiale. Un miglioramento della conversione da coin-op per Commodore 64 del famosissimo gioco da cabinato Ghost'n Goblins creato da Tokuro Fujiwara e pubblicato dalla Capcom nel 1986.

Nella "rivisitazione" del gioco sono stai aggiunti due nuovi livelli, miglioramenti grafici, aggiunta una nuova sequenza di introduzione ed una di game over, nuovi effetti sonori, nuove animazioni e personaggi, e aggiunte alcune funzioni come la pausa di gioco e l'opzione di quit.

Empire Strikes Back per Commodore 64/128

Un esempio di conversione di giochi nati per altri sistemi è Empire Strikes Back (1982). Oggi, dopo 40 anni dall'uscita per le console Atari 2600 e Intellivision di Mattel Electronics, possiamo giocarlo sul Commodore 64/128 con una grafica veramente eccellente (giudicate voi dall'immagine sotto) considerando i limiti della macchina.

Potete scaricare Empire Strikes Back per Commodore 64/128 dal sito ufficiale dello sviluppatore Megastyle nelle versioni per cassetta (TAP file) o disco (D64) gratuitamente!

M.O.O.D. per Commodore 64/128

M.O.O.D. (2006) è un gioco "clone" del famoso sparatutto in 3D DOOM pubblicato nel 1993 per PC. Realizzato da NoName è giocabile su Commodore 64. Potete scaricare il file da questa pagina.

Giocare a M.O.O.D. su un vero Commodore 64 (soprattutto per chi ha utilizzato questa macchina negli anni 80) è decisamente strabiliante. La grafica non è certo ai livelli a cuoi siamo abituati per questo genere di giochi ma parliamo di uno sparatutto 3D in prima persona fluido e senza rallentamenti su Commodore 64!!

Super Mario Bros per Commodore 64/128

Altro esempio è Super Mario Bros, gioco del 1985 su licenza Nintendo per console Nintendo NES. Sviluppata nel 2013 da ZeroPaige la versione per Commodore 64 ottenuta dal codice sorgente e pubblicata in rete dopo 7 anni di lavoro. Non parliamo di "conversione" o di "clone" ma di una copia esatta del gioco. Si tratta naturalmente di una realizzazione senza licenza con violazione di diritti. La Nintendo come risposta ha attivato un'azione legale nei confronti dei portali che ne distribuiscono la ROM. In questa pagina non trovate il link per scaricarlo ma facendo delle ricerche nel web è ancora possibile trovarlo in qualche sito.

Quello che rende interessante questa "copia" di Super Mario Bros per Commodore 64, è il fatto stesso di "esistere". Una dimostrazione che il gioco può benissimo girare su questa macchina senza perdere nulla in termini di grafica e prestazioni. Oltre naturalmente al fatto che grazie a questa versione, uno dei giochi più amati della storia dei videogames può essere giocato sul Commodore 64.

Sonic The Hedgehog per Commodore 64/128

Sonic The Hedgehog è il titolo più famoso e rappresentativo per la console da gioco a 16 bit Sega Mega Drive e fece la sua uscita il 23 giugno del 1991. Il simpatico riccio da quel momento in poi è diventato il simbolo, la mascotte del marchio Sega.

Oggi è possibile giocare a Sonic The Hedgehog sul Commodore 64/128 (munito di espansione di memoria REU) grazie alla realizzazione sviluppata da Mr. SID. Il gioco è gratuito e suddiviso in due file (con estensione d64) scaricabili da questa pagina.

Inutile dire che il fatto stesso di poter giocare a questo titolo su di un Commodore 64 sia incredibile. ma ancora più incredibile è il fatto che sia stato sviluppato dopo quaranta anni dall'uscita di questo computer a 8 bit che ancora oggi è capace di regalarci grandi soddisfazioni soprattutto per i nostalgici quali siamo.

Dread per Amiga 500

Per quanto riguarda Amiga non possiamo non citare Dread il capolavoro (perché di questo si tratta) realizzato da Krzysztof Kluczek del gruppo KK/Altair. E' possibile giocare a DOOM (famosissimo gioco spara tutto in ambiente 3D per PC del 1993) su un Amiga 500? Si avete capito bene. Stiamo parlando di un normalissimo Amiga 500 con 1 MB di RAM senza nessuna modifica hardware. Ebbene la risposta è si, anche se si tratta di un clone ossia una realizzazione che si avvicina moltissimo all'originale, seppur con ovvie differenze grafiche rispetto alla versione ufficiale per PC. Il gioco viene sviluppato nel tempo libero da Krzysztof Kluczek, si tratta di un progetto non ancora finito ma con la demo nel formato ADF giocabile (il primo livello). Trovate il link per il download in questa pagina.

Potete provarlo su emulatore o su di un vero Amiga 500 con 1 MB di memoria RAM. A tal proposito se non sapete come trasferire il file ADF su floppy compatibile Amiga 500 potete farlo in due modi e trovate i tutorial alle pagine Trasferire file ADF da PC ad Amiga con Amiga Explorer oppure Trasferire file ADF da PC ad Amiga con ADF Sender Terminal. La demo sta in un solo dischetto e dopo averla provata su un vero Amiga 500 continuerete a non credere ai vostri occhi e lo sguardo cadrà ogni tanto sul vostro Amiga, per accertarvi che non state utilizzando un PC con processore 486... nel 386 laggava :)

DOOM per Commodore VIC-20

Sviluppata da Steve McCrea (Kweepa) questa versione di DOOM per Commodore VIC-20 ha veramente dell'incredibile. Un altro esempio di come oggi si continui a sviluppare giochi o conversioni di giochi per computer di trenta anni fa.

Per funzionare il Commodore VIC-20 deve essere provvisto dell'espansione di memoria RAM completa ossia 32+3K. Potete scaricare il file nel formato D64 o PRG direttamente dalla pagina di download del sito web github.com/Kweepa.

HomePage | passionecommodore.it | Privacy Policy | Cookie Policy