Menu

Home Breve storia Commodore VIC-20 Commodore 16 Commodore 64 Commodore 65 Commodore 128 Amiga 500 Amiga 600 Riparazioni C64 Datassette Manutenzione Riparazioni Amiga 500 Creare Cassette per CBM64-128, Vic20 e CBM16 Trasferire File PC-Amiga (Amiga Explorer) Trasferire file PC-Amiga (ADF Sender Terminal) Visualizzare Immagini e Foto PC-Amiga Costruire Cavo Seriale Null-Modem Restauro estetico Emulatori Datassette Floppy Collezionare Commodore

Accedi al manuale d'uso del Commodore 64

Una delle locandine pubblicitarie dell'epoca del Commodore 64:

Sono stati sviluppati tantissimi giochi e software per questa piattaforma, alcuni dei quali che ne sfruttavano al massimo le potenzialità.

Anche la composizione musicale trovava nel CBM 64 un ottimo alleato. Un esempio è il software The Music System, editor per la composizione musicale sviluppato da Rainbird.

Castle Master sviluppato da Teque Software Development e pubblicato dalla Incentive Software, fu un esempio di sfruttamento delle capacità grafiche in 3D del CBM 64:

Giochi come Turrican, sfruttavano a pieno le potenzialità grafiche del C64. Uscito nel 1990 ideato da Manfred Trenz e pubblicato dalla Rainbow Arts, fu uno dei videogiochi meglio riusciti e coinvolgenti per l'epoca.

bottom corner

commodore 64

Anno 1982, arriva sul mercato il Commodore 64 (CBM 64 o C64) con processore MOS 6510 e 64KB di RAM (di cui 38 disponibili). La grafica del CBM 64 poteva contare su 160x200 pixel in multicolore, ed una risoluzione massima di 320x200 pixel grazie al suo processore video VIC-II con 16 colori disponibili. 17.000.000 di unità vendute nel mondo (record mai battuto e mai lo sarà). Tre supporti per lettura dati (cassette, floppy disk da 5,25" e cartucce). Il numero delle vendite fu veramente inaspettato, e nemmeno Commodore poteva aver previsto un simile successo.

Il Commodore 64 è dotato di porta cartucce, uscita TV, ingresso audio/video, ingresso seriale, porta datassette, porta periferiche e 2 ingressi joystick.

Nel 1986 il CBM 64 assume una nuova forma (Commodore 64C), che si avvicina molto a quella del CBM 128. Le caratteristiche hardware rimasero le stesse del vecchio modello, ma la scheda madre ebbe una nuova progettazione più semplificata con il nuovo processore MOS8500. Nuova concezione anche per il VIC8565 e il SID8580 più performanti, e solo 2 chip RAM invece degli 8 della vecchia versione. Riassumendo, sono state prodotte varie Assy (scheda madre) per Commodore 64. La prima fu l'Assy 326298, per poi passare alla 250407, la 250425 (la più diffusa), la 250466 (molto rara), e la 250469 del C64C con molte modifiche rispetto alle precedenti: processore MOS8500 compatibile con 6510 ma più performante e il nuovo VIC8565 che sostituisce il vecchio 6569 non compatibili, SID8580 che sostituisce il 6581 anch'essi non compatibili, e solo 2 RAM invece delle 8 precedenti.

Nel 1989 viene riproposto soprattutto al mercato tedesco, il Commodore 64G (C64G), un nuova versione del C64 con un ritorno alla vecchia forma (biscottone), ma con la struttura della scheda madre come quella del C64C. La caratteristica che salta subito all'occhio è il colore chiaro sia del case che dei tasti. Questo ritorno alla vecchia forma, fu voluto per poter supportare alcuni accessori che si abbinavano al classico biscottone, come ad esempio la tastiera musicale, che non poteva essere alloggiata nella versione C.

La schermata del CBM 64, dove viene riportata la memoria complessiva (64 K), e quella disponibile (38,911 KB), con il cursore pronto per la programmazione in linguaggio Basic. Grazie al Workbench per CBM 64-128 si può usufruire di un Sistema Operativo a finestre per gestire i file e le periferiche esterne.

Nel 1990 esce sul mercato il Commodore 64 Game System (GS), una consolle dedicata esclusivamente al gioco a 8 bit, con le stesse caratteristiche hardware del C64. Non riscosse un grande successo perché molti videogiochi prodotti dalle varie case software, prevedevano l'uso di alcuni pulsanti della tastiera alfanumerica (assente), e soprattutto perché ormai erano entrati nel mercato prodotti a 16 bit.

Tantissimi furono i videogiochi sviluppati per C64 e alcuni ne sfruttavano al massimo le caratteristiche hardware. Molte furono anche le conversioni da coin-op adattate e rivisitate, per poter essere eseguite nonostante i limiti imposti dalla macchina, rispetto ai cabinati delle sale giochi con schede dedicate.

Accedi alla pagina Creare Cassette Commodore per il tutorial su come trasferire file .tap da PC a cassetta, e poterla utilizzare con il datassette del Commodore 64.

Se il tuo Commodore 64 è guasto, e vuoi cercare la soluzione per ripararlo, accedi alla pagina Riparazioni C64. Sono elencati tutti i sintomi più diffusi di malfunzionamento, con relativa soluzione al problema.

Home | Breve storia | Commodore VIC-20 | Commodore 16 | Commodore 64 | Commodore 65 | Commodore 128 | Amiga 500 | Amiga 600 | Riparazioni C64 | Datassette Manutenzione | Riparazioni Amiga 500 | Creare cassette C64 | Creare floppy Amiga metodo 1 | Creare floppy Amiga metodo 2 | Visualizzare foto o mmagini PC-Amiga | Cavo seriale Null-Modem | Folppy Drive PC-Amiga | Reastauro estetico | Emulatori datassesse floppy drive | Collezionare Commodore