collezionare commodore

Il collezionismo ha indubbiamente fatto lievitare i prezzi nel mercato dell'usato dei computer di casa Commodore. Ma grazie al collezionismo molte unità sono state riparate, e sono nate nuove periferiche, accessori, espansioni etc. E' nato un mercato e un business che oggi è veramente ai massimi livelli. Molti Commodore che fino a poco tempo fa erano nelle soffitte, sono stati rispolverati, rimessi in funzione e sono tornati a "vivere". Dopo il fallimento di Commodore nel 1994, e con l'avvento dei PC, il mercato dell'usato ha subito una discesa esponenziale, fine al crollo totale del valore di questi computer considerati ormai obsoleti. Col passare degli anni molti Commodore (anche funzionanti) sono stati buttati o portati nei centri di raccolta di materiale elettronico. I più fortunati li hanno ben conservati, magari nella propria scatola, e messi in un mobile o in soffita. Fino alla fine degli anni 90 e per la prima metà degli anni 2000, il valore di questi computer era praticamente nullo. Nel 2010 nasce il boom del collezionismo in tutto il mondo. Diciamo che è stato il vero inizio di un rinnovato interesse per tutti i computer di casa Commodore (e non solo). Il fatto è che questa passione non appartiene solo a quelle generazioni che hanno vissuto in prima persona la magica epoca dei Vic-20, commodore 16, Commodore 64 etc, ma anche a moltissimi giovani che si sono avvicinati a questi gioielli per semplice curiosità e comunque per un nome: "Commodore", che ha fatto la storia dell'informatica, e che è sempre rimasto come simbolo di un'epoca veramente irripetibile.

Fattori che quantificano il valore monetario di un computer vintage (Commodore e non solo).

Prima considerazione: In ambito collezionistico, hanno maggior valore tutti quei prodotti che sono stati innovativi per l'epoca nella quale sono stati progettati. Se si parla di "innovazione" e di "primati" (o record), ecco che non si può non menzionare Commodore.

Seconda considerazione: Un PC oggi performante, fra 5 anni sarà considerato vecchio e obsoleto. E fra 20 anni non avrà nessun valore storico o collezionistico. Un coputer "vintage" che è stato una vera innovazione all'epoca, potrà solo salire di valore nel tempo per un semplce motivo: ce ne saranno sempre meno funzionanti col passare degli anni, e il valore storico aumenterà.

Questi sono i 6 principali fattori determinanti per una valutazione dei computer vintage:

1. Perfetto funzionamento in tutte le sue parti.

2. Condizioni estetiche simili al nuovo (no ingiallimenti o rotture).

3. Nessuna modifica rispetto all'originale (sigillo di garanzia intatto).

4. Accessori abbinati (cavetteria, lettori, periferiche e manualistica).

5. Numero limitato di unità ancorà presenti nel mondo.

6. Imballaggio originale.

Per fare alcuni esempi, un Commodore VIC-20 (primo home computer a colori ad entrare nel mercato) in perfette condizioni, avrà un valore nettamente superiore rispetto ad un Commodore 64 (il più venduto nella storia dell'informatica, ma al tempo stesso il più diffuso). Un Commodore 64 (prima serie, detto anche Biscottone), se in perfette condizioni, avrà un valore monetario maggiore rispetto ad un Commodore 64C (seconda versione e quindi più recente). Un Commodore PET in perfette condizioni e funzionante (primo computer di casa Commodore prodotto nel 1975) sarà molto più quotato rispetto a qualsiasi altro Commodore prodotto successivamente. Così come un Commodore SX 64 se in perfette condizioni, può avere un valore di stima molto alto, grazie al fatto che le unità ancora in circolazione non sono molte, e per il primato che detiene (primo personal computer portatile a colori). Un ultimo esempio: Commodore 65. Prototipo realizzato tra il 1990 e il 1991 di cui ne sono state vendute poche unità prima del fallimento della Commodore. E' un modello di Commodore 64 più evoluto, con lettore floppy incorporato, e del quale ce ne sono poche unità in circolazione. Per questo motivo è molto ricercato dai collezionisti, ed ha un valore monetario molto alto.

Retrocomputing

Oltre al collezionismo c'è anche chi, come il sottoscritto, continua ad utilizzare questi computer. Sia per la programmazione in BASIC e sia per giocare agli innumerevoli titoli sviluppati all'epoca. Continuare ad utilizzare i vecchi Commodore significa anche prendersene cura, restaurarli, viverli, e tutto può essere concentrato in un'unica parola: "passione". Ecco dunque che il retrocomputing genera business. Aggiustare e restaurare un vecchio computer, significa sostituire le parti difettose, testare e migliorare le condizioni estetiche. Per fare questo, c'è sempre la ricerca del singolo chip o della scheda madre, delle periferiche o delle scocche. Tutto questo genera mercato e quindi compravendita di materiale usato, restaurato oppure nuovo (molte sono le componenti di nuova produzione per i vari modelli di Commodore). Conoscere il valore di ogni singolo pezzo, significa sapere se e quando è il caso di poter riparare un vecchio computer. Conoscere il valore di stima del computer stesso, significa sapere se è il caso di procedere ad una eventuale riparazione. Visto l'interesse collezionistico del momento sui computer vintage, è anche scontato che molte persone ne facciano un'attività con scopo di lucro. Acquistare un vecchio modello Commodore non funzionante a poche decine di euro, può significare una volta riparato, poterlo rivendere al doppio o al triplo del prezzo pagato. Ma la "passione" va di pari passo con la "soddisfazione". Soddisfazione appunto di riportare in vita un computer non funzionante, di ridare una condizione estetica simile al nuovo, di sentirne nuovamente i suoni, e di rivedere quella schermata di avvio, sintomo di perfetto funzionamento, alla quale siamo tanto affezionati.

Home | Breve storia | Commodore VIC-20 | Commodore 16 | Commodore 64 | Commodore 65 | Commodore 128 | Amiga 500 | Amiga 600 | Riparazioni C64 | Datassette Manutenzione | Riparazioni Amiga 500 | Creare cassette C64 | Creare floppy Amiga metodo 1 | Creare floppy Amiga metodo 2 | Visualizzare foto o mmagini PC-Amiga | Cavo seriale Null-Modem | Folppy Drive PC-Amiga | Reastauro estetico | Emulatori datassesse floppy drive | Collezionare Commodore